LA LETTERA D

Dati: Il termine dati, in informatica, indica un valore numerico in bit, che può essere elaborato e/o trasformato da un elaboratore .

DC: Direct Current. Corrente continua.

Database: archivio di dati, strutturato in modo da razionalizzare la gestione e l’aggiornamento delle informazioni.

Datagram: unità elementare delle informazioni trasmesse su Internet. Contengono i dati necessari per essere correttamente trasportate dal mittente al destinatario senza che sia necessario avere informazioni su scambi d’informazioni precedenti tra le stesse entità. Il termine è stato sostituito da pacchetto.

DCD: Data Carrier Detector. Segnale che indica nel modem la presenza della portante.

DCE: Data Communication Equipment. Apparecchiatura per comunicare dati come ad esempio il Modem.

DEFAULT: scelta operativa elaborata da un sistema in assenza di istruzioni da parte dell’utente.

Desktop: piano della scrivania, così viene chiamata in senso figurato,  ad esempio,  l’interfaccia grafica di Windows.

DHCP: Dynamic Host Configuration Protocol  (protocollo di configurazione IP dinamica) è un protocollo di livello applicativo che permette ai dispositivi o terminali di una rete LAN di ricevere automaticamente ad ogni richiesta di accesso a una rete IP la configurazione necessaria per stabilire una connessione.

DHTML: Dynamic Hyper-Text Markup Language. Chiamato anche HTML dinamico. Un insieme di tecnologie che permettono di cambiare in modo dinamico la rappresentazione e il contenuto di un documento e aumentare l’interattività dell’utente sulla pagina.

Diafonia: La Diafonia indica il rumore che si può generare tra due cavi vicini. La causa è il campo elettromagnetico che si genera attorno a un cavo in cui passa corrente variabile generando uno scambio di energia da una linea all’altra, creando un disturbo indesiderato chiamato Diafonia o Interferenza .

Dial-Up: è la connessione alla rete attraverso una chiamata telefonica utilizzando un modem.

Dialog: è un circuito o un dispositivo che può variare solo per un numero finito di livelli o stati, come per esempio 0 e 1. È l’opposto di analogico.

Digitale: è riferito a tutto quello che è rappresentato con i numeri.

Digitalizzazione: è la trasformazione di un’informazione per renderla interpretabile da un computer.

Directory: è una specifica entità del file che elenca altre entità, tipicamente file e altre directory, e che permette di organizzarle in una struttura ad albero.

DISA (Direct Inward System Access). Quando si chiama dall’esterno un numero telefonico collegato a un centralino e questo ha attivato il servizio DISA,  seguendo il messaggio  che fornisce le informazioni sulle procedure necessarie, è possibile raggiungere l’interno desiderato senza l’intervento dell’operatore.

Disco Fisso: è l’hard disk (chiamato anche disco rigido) utilizzato per memorizzare i dati che permangono nel computer.

Display: Dispositivo di visualizzazione dei dati sotto forma grafica, alfabetica o numerica come lo schermo di un computer, di uno smartphone, ecc.

Distorsione: la distorsione produce un disturbo nella ricezione del segnale, e quindi a un’alterazione dell’informazione originariamente trasmessa.

DNS: è un sistema (Domain Name System) utilizzato per la trasformazione dei nomi e dei nodi della rete, in indirizzi IP.

Domain: letteralmente “nome del dominio”. Tutti i nomi registrati nel DNS sono un nome di dominio. I nomi di dominio sono utilizzati nella denominazione, e in vari contesti di networking, per applicazioni specifiche e di indirizzamento.

Dominio: su internet, è la parte finale di un indirizzo, e indica la località dove opera la persona.

Domotica: è l’uso dell’informatica e dell’elettronica nella gestione dell’abitazione.

Doppino telefonico: è il cavo telefonico standard costituito da due fili in rame intrecciati in modo elicoidale al fine di evitare le interferenze.

DOS: Disk Operating System è il sistema operativo del disco.

Downgrade: degradare,retrocedere. In pratica modificare un programma e portarlo a una versione più vecchia rispetto a quella in uso.

Download: significa prelevare o ricevere da un sito web un file e trasferirlo sul disco fisso del computer.

Downstream: indica la velocità di trasferimento dei dati dal server al cliente, e si misura in bit al secondo.

Drive: parola usata per indicare il lettore di dischetti, il disco rigido, o l’unità di lettura dei CD-ROM.

Driver: indica l’insieme di procedure che permette a un sistema operativo di pilotare un dispositivo hardware.

DSLAM: acronimo di Digital Subscriber Line Access Multiplexer, è un apparato elettronico di trasmissione di rete che ha le funzioni di linea di accesso numerica, e modulazione da e verso il doppino dell’utente finale.

DTE: Data Terminal Equipment: terminale per dati.

Dual-Core: Il termine  è utilizzato per indicare una CPU composta da 2 core, ovvero da 2 nuclei di Processori montati sullo stesso package.

DueD: La stampa Bidimensionale o 2D (che sta per due dimensioni) è un un disegno o una foto che si sviluppa solo su una superficie piana  e a cui manca la terza dimensione (la profondità).

DVD: Digital Versatile Disc. Supporto ottico in grado di memorizzare fino a 16 GB.