CAVI PER CABLAGGIO E LAN

La designazione dei cavi si basa sulla tabella CEI UNEL 35011, che “costruisce” una sigla identificativa univoca per ogni tipo di cavo sulla base delle caratteristiche delle varie parti componenti, a partire dall’interno verso l’esterno. Un cavo “FG7OR è un cavo a conduttore flessibile (F) isolato con gomma elastomerica (G7) di forma rotonda (O) con guaina in PVC (R).

TIPI DI CAVO PER CABLAGGIO DI UNA RETE LAN/ETHERNET 

Questa tipologia di cavi è formata da quattro coppie di doppini binati (twistati, twisted pair), che a loro volta vengono poi cordati tra loro. I passi di cordatura delle singole coppie sono differenti, che ha lo scopo di contrapporre i campi magnetici, generati dalla corrente che transita nei cavi, ed eliderli,

evitando così i disturbi provocati dalla diafonia.

In Europa la norma che regolamenta i parametri standard a cui si devono attenere i cavi è la EN50288. La norma prevede che i cavi di tutte le categorie devono avere un’impedenza di 100 +/- 5 Ohm a 100 MHz di frequenza. Invece
la frequenza massima, che può lavorare il cavo, differenzia le singole categorie.

SCHERMATURA DEI CAVI

La schermatura serve per impedire alle interferenze elettromagnetiche esterne di peggiorare la trasmissione dei segnali.
Si usa, generalmente, dei nastrini di alluminio, o nastrino e treccia in rame stagnato, che coprono le coppie binate;

per le categorie superiori che lavorano ad alte frequenze si utilizzano anche dei nastrini che ricoprono le singole coppie, in modo da migliorare sia la schermatura complessiva, sia i valori delle interferenze tra una coppia e le altre.


Le sigle che indicano le schermature dei cavi sono:

  • UTP (Unfoiled Twisted Pair) e identifica un cavo non schermato utilizzato comunemente per il collegamento nelle reti ethernet.

  • FTP  (Foiled o Shielded Twisted Pair) e identifica un cavo schermato utilizzato per il collegamento nelle reti ethernet.

  • STP (Shielded Twisted Pair, “doppino schermato”): rispetto al cavo di rete FTP presenta una doppia schermatura anziché singola. La guaina schermante è presente sia attorno ad ogni singolo doppino sia attorno alle quattro coppie, come nel caso precedente. Scherma da ogni interferenza ma a discapito della flessibilità del cavo.

 

 

  • Foiled: nastrato, indica generalmente un nastro in alluminio.

  • Shielded: indica generalmente la trecciatura con fili in alluminio o rame stagnato.

Dalla categoria 6A in su i cavi possono essere schermati principalmente per ridurre la diafonia e le sigle sono intervallate da una sbarra spaziatrice. Ciò che la precede indica la schermatura complessiva del cavo, ciò che segue indica la schermatura o meno del singolo doppino cordato.

  • U/UTP: cavo non schermato;

  • F/UTP: cavo schermato nel complesso con nastro che avvolge le 4 coppie cordate;

  • U/FTP: cavo schermato attraverso la schermatura con nastro delle singole coppie;

  • F o S/FTP: cavo schermato e sia complessivamente che con nastratura delle singole coppie;

  • SF/FTP: cavo doppiamente schermato con treccia e nastro nel complesso, le cui singole coppie sono a loro volta singolarmente nastrate.

CATEGORIE DEL CAVO PER RETE LAN/Ethernet

  • Categoria 3, Categoria 4 e Categoria 5non sono più commercializzati.

CATEGORIA 5e/5e CCA

  • Categoria 5e: la “e” sta per enhanced, “avanzato” fornisce prestazioni fino a 100 MHz ed è adatto per applicazioni 10BASE-T, 100BASE-TX (Fast Ethernet) e 1000BASE-T (Gigabit Ethernet).
  • Categoria 5e CCA: si differenzia dalla precedente solamente per la presenza di cavi realizzati con una lega alluminio/rame. La velocità massima raggiungibile è arrivata a 2,5 Gbit/s (poco più di 400 MByte al secondo).

CAVI CHE SI POSSONO UTILIZZARE LA CATEGORIA 5e   

  • Cavo 5 FTP (Foiled Twisted Pair, “doppino avvolto”): si differenzia dal cavo Ethernet UTP per la schermatura singola, posta subito sotto la guaina esterna, che racchiude tutti i quattro doppini e scherma, parzialmente, da interferenze elettromagnetiche. Norma EN 50288-2-1, classe D della ISO 11801, fino a 100 m di cavo.

CATEGORIA 6/6A

  • Categoria 6, e 6A (A: augmented, ovvero aumentato) versione migliorata della categoria 6. Questa categoria di cavi è caratterizzata dall’avere zero errori di connessione, e un miglior rapporto segnale/rumore, e sono ideali per l’utilizzo domestico.

CAVI CHE SI POSSONO UTILIZZARE PER LA CATEGORIA 6

CAVI CHE SI POSSONO UTILIZZARE PER LA CATEGORIA 6 A

  • Per la categoria 6A (A: augmented, ovvero aumentato) si possono utilizzare sia i cavi UTP che FTP, cambia la frequenza di lavoro che può arrivare fino a 500 MHz, e l’ISO 11801: con la Classe Ea.
  • CATEGORIA 7/7A
  • Categoria 7/7A: la migliore oggi in commercio, ideali per le connessioni aziendali, sono dotati di doppia schermatura e supporto agli standard più alti.

 CAVI CHE SI POSSONO UTILIZZARE PER LA CATEGORIA 7

  • Cavo 7 FTP (Foiled Twisted Pair, “doppino avvolto”): si differenzia dal cavo Ethernet UTP per la schermatura singola, posta subito sotto la guaina esterna, che racchiude tutti i quattro doppini e scherma, parzialmente, da interferenze elettromagnetiche. Frequenze fino a 600 MHz: è stato creato per consentire la trasmissione di protocolli di rete 10 Gigabit Ethernet su 100m di cavi in rame. ISO11801, con la Classe F,  norma EN 50288-4-1.

PLUG RJ45

I cavi usati nelle reti LAN per collegare gli apparati come ad esempio l’HUB è un cavo multifilare con un minimo di quattro coppie il cui colore è di solito: bianco arancione/arancione, bianco blu/blu, bianco verde/verde, e bianco marrone/marrone, inseriti in un connettore chiamato plug del tipo RJ-45.

Anche se il cavo di una rete LAN è formato da 8 fili, per il traffico dati ne bastano 4, e sono numerati   1,2,3,6.

 

I cavi di collegamento rete LAN possono essere di due tipi: dritti e incrociati.

Quelli dritti sono caratterizzati da una corrispondenza delle anime tra i due plugs estremi RJ45 (1 con 1, 2 con 2 ecc.). Il cavo dritto viene utilizzato quando si devono collegare due apparati di rete con funzionalità differenti (es. un computer con un hub, un router con uno switch ecc.).

Quelli incrociati, detti anche cross-cable, hanno l’inversione del pin 1 col 3 ed il pin 2 col 6 e questa inversione coincide con l’inversione tra Tx ed Rx.

I cavi incrociati servono  a collegare due apparati con le stesse funzionalità (es. due computer, due HUB, due router, due switch ecc.).