DISPOSITIVI DI RETE

 

DISPOSITIVI DI RETE

I Dispositivi di Rete o  Apparati di Rete hanno la funzione di garantire il funzionamento, l’efficienza, e l’affidabilità della rete stessa.

Uno di questi è lHUB.

Un dispositivo che smista i dati in una rete organizzata con una topologia logica a Bus, e fisicamente a Stella, in cui si può usare come portante fisico sia le coppie simmetriche, che le fibre ottiche.

In sintesi lHUB invia i dati in arrivo su una qualsiasi delle sue porte su tutte le altre in maniera diffusa (Broadcasting), condividendo la stessa larghezza di banda.

Per cui, nel caso della comune rete Ethernet con una banda di 100 Mbps, questa viene condivisa, e se un utente ne sta utilizzando il 20%, agli altri utenti rimangono 80 Mbps a disposizione.

 Un altro apparato è lo SWITCH.

Un dispositivo di rete che agisce sull’indirizzamento e sull’instradamento all’interno delle reti LAN, mediante un indirizzo fisico MAC. L’indirizzamento avviene per mezzo di una corrispondenza univoca porta/indirizzo, riducendo il Dominio di Collisione.

Due nodi possono comunicare tra di loro in modo trasparente sia con un HUB, che con uno Switch: ma ci sono delle differenze; vediamo alcuni esempi.

Ammettiamo che il frame inviato dall’elaboratore  1, debba arrivare alla 3.

L’HUB invia il frame a tutte le porte.

Invece se si usa uno SWITCH, se arriva un pacchetto a una porta dell’apparato questo controlla se l’indirizzo MAC del destinatario è presente nella tabella, e si possono verificare i seguenti casi:

– L’indirizzo è presente nella tabella, e la porta destinataria corrisponde a quella del mittente: il pacchetto è ignorato (operazione di Filtering). Avviene ad esempio quando alla porta dello Switch è collegato un Hub.

– Se l’indirizzo è presente e la porta del destinatario è diversa da quella del mittente, invia il pacchetto alla porta associata: e solo a quella (operazione di Forwarding).

– Se l’indirizzo non è presente, invia il pacchetto a tutte le porte a parte quella del mittente (operazione di Flooding).

SWITCH PER FIBRA OTTICA

Lo switch in fibra ottica Gigabit (esempio DIGITUS) mette a disposizione 8 porte SFP e 2 porte uplink RJ45 con larghezza di banda Gigabit. Lo switch può essere utilizzato nelle reti campus, negli ampliamenti LAN remoti, nelle distribuzioni Metro Ethernet, e in ambito ISP Backbone.
Lo switch può anche essere utilizzato per applicazioni ad esempio FTTCFTTB, o FTTH, dove gli ambiti di impiego rientrano in prevalenza nei settori della LAN in fibra ottica, dell’Ethernet industriale, dei sistemi di comando distribuiti, e della videosorveglianza digitale.

BRIDGE

Il Bridge, che letteralmente significa “ponte”, è un dispositivo in grado di collegare, e far comunicare tra loro, due o più reti simili. L’apparato riconosce nei pacchetti che riceve l’indirizzo del mittente e del destinatario, e li invia verso il nodo giusto della rete di appartenenza.

Come funziona? L’apparato ha delle porte a cui sono collegate i segmenti delle reti locali che inviano pacchetti tra di loro. Quando riceve un frame su una porta verifica l’indirizzo del destinatario e se questo si trova nello stesso segmento del mittente oppure no.

1)Se si trova nel segmento mittente non fa nulla in quanto molto probabilmente il destinatario lo ha ricevuto per la condivisione del bus.

 

2) Se invece è destinato ad un altro segmento, lo invia al destinatario.

3)Se non capisce quale sia il destinatario invia il frame su tutte le porte meno che su quella del mittente.

HUB,  SWITCH SU AMAZON.IT