CABLAGGIO STRUTTURATO

Per connettersi alla rete telefonica o a Internet si possono usare due reti distinte: una per i dati e una per la fonia.

Oppure, per la necessità di comunicare in modo sempre più veloce, è nata l’esigenza di integrare e ottimizzare la rete interna del cliente utilizzando un Cablaggio Strutturato.

 

Il cablaggio strutturato è un impianto tecnologico per la trasmissione dei dati e della fonia attraverso diverse tipologie di cavo come quello in rame, in fibra ottica, e via etere come lo wireless.

E’ composto da una parte passiva come il Rack, chiamato anche armadio di rete, o box di permutazione, le prese utente, i cavi, ecc.

LA PARTE PASSIVA DI UN CABLAGGIO STRUTTURATO

 

E una parte attiva come lo Switch o l’Hub, il Router, l’Ups, che sono inseriti nel Rack.

PARTE ATTIVA DI UN CABLAGGIO STRUTTURATO

I cablaggi, in linea di massima, li possiamo dividere in due categorie: quelli con un sistema proprietario e quelli strutturati. La differenza tra i due e che gli strutturati rispettano gli standard nazionali e internazionali, mentre quelli proprietari non sono tenuti a farlo. Ma la vera differenza è che quelli strutturati possono gestire un sistema aperto multiprotocollo e multimarca, con il risultato che tale sistema è definitivo e universale, indipendente dall’ubicazione, dal tipo di utenze, dal numero delle utenze e dal protocollo trasmissivo che si utilizza. Un sistema flessibile che, se ben progettato, permette di portare i servizi ai posti di lavoro o spostarli senza opere murarie e/o elettriche aggiuntive, con il semplice cambiamento di posizione di un cavetto ( patch) nel box, di adottare prodotti di fornitori diversi e, come esempio, la presa a livello utente è sempre la stessa, quindi lo stesso il cavo e la scheda di rete.

Riassumendo. Il fulcro del sistema è il box di permutazione, dove le linee telefoniche, le linee dati, i cavi  provenienti dalle prese,  dagli apparati come il Centralino, il Router, l’Hub, o lo Switch:  vengono collegati al Patch panel.

Per approfondire l’argomento potete leggere la guida al cablaggio strutturato.