COLLEGAMENTO A INTERNET ATTRAVERSO CONNETTIVITA’ WIRELESS

COLLEGAMENTO A INTERNET ATTRAVERSO COLLEGAMENTI WIRELESS

Con Wireless che significa senza filisi indica una tecnologia di comunicazione senza fili che permette a più dispositivi di collegarsi tra di loro senza necessariamente usare un cablaggio. Per estensione sono detti wireless i rispettivi sistemi o dispositivi di comunicazione che implementano tale modalità di comunicazione. I sistemi tradizionali basati su connessioni cablate sono invece detti wired.

Wireless utilizza lo standard IEEE 802.11 che comprende diverse tipologie di connessione come quella via onde radio, a infrarossi IrDA (tastiere e mouse wireless, stampanti, ecc.) e trovano diretta applicazione nelle reti wireless di telecomunicazioni fisse e mobili, vediamo alcune Tipologie delle reti Wireless:

  • WPAN (Wireless Personal Area Network), a livello domestico, esempio il Bluetooth
  • WLAN (Wireless Local Area Network) come il Wi-Fi
  • WAN (Wide Area Network) wireless
  • BWA (Broadband Wireless Access), che sta conoscendo grande diffusione grazie alla tecnologia WiMax
  • Reti Cellulari
  • Reti Satellitari

Riassumendo le reti Wireless sono in grado di trasmettere dati tra i vari dispositivi, e tra i protocolli più importanti troviamo le reti cellulari, le reti Internet, il Wi-Fi, il sistema Wi-Max, e il Bluetooth che permette una connessione diretta senza l’intermediazione del router o di un access point, e il DECT (Digital Enhanced Cordeless Telecomunication) che è il protocollo Wireless dei telefoni cordless.

La tecnologia Wireless più usata in questo momento è l‘FWA (Fixed Wireless Access) che era nato come mezzo di collegamento wireless tra le varie LAN sparse nello stesso quartiere, oggi è la tecnologia più impiegata per le connessioni a Internet con una banda ultralarga.

Questa tecnologia utilizza un sistema ibrido per i collegamenti: una parte via cavo e una parte senza fili, e viene anche definita “Fiber to the tower” (FTTT), che significa: fibra fino all’antenna.

Per cui il cavo in fibra ottica arriva fino alla stazione radio base (detta BTS) la quale emette il segnale radio che raggiunge un’antenna ricevente, questa distribuirà il segnale nelle abitazioni degli utenti. Viene definita: Fixed (Fisso) perché, a differenza delle altre connessioni wireless, utilizza le onde radio esclusivamente per creare un ponte tra due infrastrutture fisse.

Per le soluzioni FWA si usano  tecnologie per la trasmissione via etere come HiperlanHiperlan 2WiMAX. Le velocità garantite al cliente vanno dai 20 Mega  (banda larga), o ultralarga: dai 30 a oltre 100 Mega.

Entrando nello specifico i dati, come ho detto prima, viaggiano attraverso le onde elettromagnetiche generate da ponti radio e dai ripetitori, fino alla prima centrale che è dotata di fibra ottica, che la connette alla dorsale Internet.

Quindi, per riassumere, da casa del cliente alla prima centrale i dati viaggiano via etere, dalla centrale in poi i dati viaggiano attraverso la fibra ottica.

Il cliente con una connessione FWA accede a Internet attraverso un router che si connette al segnale via radio e viene distribuito in casa o in azienda tramite la rete wi-fi o direttamente con un cavo ethernet.

Se si dispone di uno smartphone di ultima generazione questi sono compatibili con lo standard FWA e possono accedere a Internet collegandosi direttamente al segnale radio alla massima velocità consentita senza utilizzare il router.

Il più grande vantaggio di una connessione FWA è quello di poter avere Internet ad alta velocità anche nei Comuni non ancora raggiunti dalla fibra ottica.

Gli svantaggi sono quelli tipici di un collegamento radio: la latenza (la misura della velocità di risposta di un sistema), le interferenze, il maltempo, e la copertura, in quanto le due parabole si devono “vedere”.

La Delibera 292-18 dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom) specifica che “le soluzioni FWA innovative, quindi miste fibra-radio, sono del tutto equiparate a quelle FTTC, miste fibra-rame, e perfettamente abilitanti alla banda ultra larga oltre i 30 Megabit“.

Con la standardizzazione del 5G, le tecnologie wireless stanno iniziando a diventare una soluzione più praticabile per risolvere situazioni di divario digitale, grazie alle notevoli prestazioni offerte dal 5G in termini di latenza (misura della velocità di risposta di un sistema) e throughput (la quantità di dati trasmessi in una unità di tempo).

Se volete sapere quale tecnologia c’è nella vostra via esiste la prima mappa digitale che  trovate nel sito https://maps.agcom.it/ che censisce tutte le modalità di connessione a Internet disponibili nel nostro Paese – ADSL, fibra ottica, Wimax, e rete cellulare – con tanto di media della velocità di connessione stimata e ponderata in base alla distanza tra abitazioni e centralina e all’effettiva lunghezza dei singoli collegamenti della rete in rame.

Alcuni esempi di operatori FWA con le relative tecnologie:

  • L’offerta Tim FWA prevede la connessione FWA in tecnologia Fibra Mista Radio: fibra ottica fino alla Stazione Radio Base, (denominata BTS) e il tratto finale su rete mobile LTE (4G o 4G+) di Tim. Il cliente disporrà di un modem FWA composto da due unità: una esterna dove viene inserita la SIM e l’altra interna collegata tramite cavo LAN all’unità esterna, permettendo al cliente di collegare i propri dispositivi smart in modalità Wi-Fi.

  •  EOLO è un  Internet Service Provider con la tecnologia proprietaria EOLOwave nella versione “G” che permette di raggiungere fino a 100 Mbps in download. EOLO è una società di telecomunicazioni italiana con sede a Busto Arsizio.  La sua nascita, nel 1998 è legata al mondo dei videogiochi online. Attualmente è concentrata sul servizio di connettività wireless Eolo, e fibra ottica FTTH, anche  a clienti che risiedono in zone non ancora raggiunte dalla linea ADSL. Attraverso le loro antenne (BTS) inviamo il segnale radio all’antenna EOLO (molto simile ad una normale parabola TV) e si è subito connessi a internet, purché non ci siano ostacoli tra il ripetitore e l’antenna ricevente.

  • LINKEM    una società italiana che opera nel settore delle telecomunicazioni, in particolare nel mercato della connessione a banda larga in modalità wireless   (LTEWiMaxHyperlan e Wi-Fi). Dispone di una rete 4,5G Advanced di sua proprietà con cui copre oltre il 65% della popolazione. Il servizio di connettività Linkem è fornito attraverso una rete Fixed Wireless Access (FWA) ossia attraverso un’architettura di accesso radio condivisa nella quale il Modem radio fornito al Cliente si collega alla Stazione Radio Base (BTS), a sua volta servita dalla fibra ottica e/o altro mezzo di backhauling (ponte radio).

Per i Clienti Privati e Business la rete FWA di Linkem utilizza gli intervalli di frequenze in banda licenziata 3,4-3,6 GHz e la tecnologia trasmissiva LTE Advanced ed eroga servizi a banda ultra larga con velocità nominali di 30 Mbps in Downlink e 3 Mbps in Uplink. Per i soli Business, in alcune aree selezionate, le velocità nominali arrivano a 50 Mbps in Downlink e 5 Mbps in Uplink.

Tiscali J 4G+ prende il nome dall’acronimo 4G, di cui fa parte l’LTE, con la sua evoluzione LTE ADVANCED la più recente generazione per la trasmissione dei dati wireless. Come tutti gli standard per la trasmissione wireless, l’LTE funziona grazie a una serie di antenne dislocate sul territorio dette BTS, che irradiano il segnale verso i dispositivi abilitati a riceverlo. Le BTS per la telefonia mobile “dialogano” e portano la connessione agli smartphone abilitati al 4G, mentre quelle per la connettività casalinga irradiano un segnale che viene captato da particolari modelli di router wireless, che non vanno collegati alla presa telefonica.

NOTEBOOK SU AMAZON.IT